Fare il caffè in barca

Che ci vuole, scusa, a fare il caffè in barca? Si attacca la macchinetta e… ah no, siamo in rada e non abbiamo il 220. Ti va bene un caffè solubile?

Per fare il caffè in barca ci vuole la moka!

La verità assoluta è questa, in barca è opportuno avere sempre una moka. Per diverse ragioni.

  1. La moka non ha bisogno di corrente per funzionare, per esempio.
  2. Il caffè della moka è buonissimo.
  3. La moka è in assoluto la macchina per caffè più ecologica: niente cialde da buttare, il caffè usato lo gettate tranquillamente in mare oppure lo usate come fertilizzante per il basilico.
  4. La moka costa poco e ne esistono di varie capienze, da una fino a 18 tazze.
  5. La moka occupa poco spazio.
  6. La moka è bella.
  7. La moka non necessita di interventi di un tecnico per la manutenzione ordinaria e straordinaria. Anche il più imbranato dei marinai sarà in grado di sostituire guarnizione e filtro.
  8. La moka è viva: ci avete mai fatto caso? Ha una sua sensibilità. Il gusto del caffè cambia anche a seconda di chi lo prepara. Io e la moka, per esempio, talvolta abbiamo un rapporto conflittuale.

La moka è italiana

La moka per eccellenza è la Bialetti, italianissima nonché storica azienda, che propone modelli diversi tra cui scegliere.

Insomma, tra i regali di natale per i nostri velisti, se ci pensate bene una bella moka potrebbe essere proprio un dono azzeccato.


Print Friendly, PDF & Email