Vacanze in barca estate 2020, Italia ai primi posti

Un esame difficile, quello che l’estate 2020 ci ha sottoposto, tanti hanno scelto di passare le vacanze in barca in Italia, con il proposito di replicare durante la prossima stagione

L’88% di chi quest’anno ha fatto una vacanza in barca in Italia la ripeterà il prossimo anno. 

Sono questi i dati rilevati da uno dei principali player del mercato dei noleggio e delle locazioni di barche, a vela e a motore.

Dati che tutto sommato si rivelano in linea con quelli raccolti da altri operatori del settore*.

Vacanze in barca, dove sono andati i naviganti

La grande maggioranza ha optato per una vacanza in Italia, ritenuta una delle mete più sicure, solo una parte minore ha scelto Grecia e Croazia o altri Paesi.

Le mete più gettonate in Italia per le vacanze in barca sono state indubbiamente la Toscana e le sue isole, con un’Isola d’Elba letteralmente presa d’assalto, seguono la Campania e la Sicilia rispettivamente con il 24% e il 23,5%, quindi la Sardegna che però ha patito le misure inizialmente destabilizzanti del suo governatore e il timore del viaggio in nave.

Tante le barche anche in Liguria, dal Golfo dei Poeti al Tigullio e fino alla Francia, il mare pullulava di imbarcazioni di ogni tipo.

Quello che ci piace sottolineare è come tanti, tantissimi amanti del mare abbiano compreso che una vacanza in barca era una delle scelte più sicure e altrettanti, che hanno provato per la prima volta questo tipo di attività, se ne siano innamorati al punto di volerla ripetere la prossima estate.

La scelta della barca

Tanti i catamarani, si parla di un 30%, in crescita rispetto al noleggio di barche a vela monoscafo, ma anche gli yacht a motore hanno visto una crescita importante della richiesta.

Altro dato interessante è quello relativo alla richiesta di skipper,  del 18% sulla richiesta dei noleggi l’anno scorso, salito al 26% quest’anno.

Questo aumento della richiesta di skipper a bordo è legato al fatto che tanti neofiti durante l’estate 2020 hanno optato per la vacanza in barca.

La vacanza in barca è la più amata

Sempre secondo i dati raccolti, le vacanze in barca sono state particolarmente apprezzate anche da chi le aveva scelte per la prima volta, tanto che ben l’88% di questi novelli marinai intende replicare nell’estate 2021.

Organizzarsi per tempo

Una delle principali difficoltà dell’estate 2020 è stata proprio quella delle tempistiche e delle disponibilità.

Chi si era organizzato per tempo ha potuto scegliere barca, skipper e zona di navigazione, i tanti che hanno rimandato fino all’ultimo momento spesso sono rimasti a terra o si sono dovuto adattare (e magari spendere anche più del previsto).

Il boom delle richieste è arrivato in giugno, e già a metà luglio le barche disponibili lungo la costa toscana e quella laziale/campana erano di fatto esaurite.

Questo perché, come già accennato, a causa dei possibili problemi legati al Covid-19, molti hanno privilegiato imbarchi in costa per evitare traghetti o voli aerei.

Le previsioni per l’estate 2021

Se i dati verranno confermati, anche la prossima estate vedrà tante richieste per vacanze in barca e altrettante con la presenza di skipper a bordo.

Noi ci stiamo organizzando per verificare le barche a disposizione dei nostri partner e trovare soluzioni per ogni esigenza, conoscere gli skipper, che devono essere preparati e di lunga esperienza, per non dover lasciare a terra nessuno.

Catamarano, barca a vela, yacht a motore. quale scegliere?

La scelta di una barca per trascorrere delle vacanze serene è molto personale e i fattori da tenere in considerazione moltissimi.

La prima cosa da fare è creare un equipaggio di persone compatibili tra loro, capirne le esigenze e passare alla scelta della barca giusta.

Volete portare il cane in barca? Se potete fate qualche prova prima e soprattutto muovetevi per tempo perché non tutti accettano cani in barca.

Ai nostri soci offriamo sempre consulenza gratuita nella scelta della soluzione migliore per soddisfare le loro esigenze.

Quando prenotare una vacanza in barca a vela

Sicuramente entro febbraio marzo, ma se si ha la lungimiranza di prenotare prima di fine anno si possono trovare ottime proposte e grande scelta.

Durante la scorsa stagione, infatti, a causa dei timori e alle incertezze legati alla pandemia in corso, tanti hanno atteso fino a giugno inoltrato per decidere e cercare la vacanza in barca.

Il risultato è stato che ho ancora decine di mail di persone che a fine luglio cercavano imbarco e che purtroppo non siamo stati in grado di accontentare.

Perché tenere come ultima scelta gli imbarchi à la cabine

In questo momento – chiaramente – perché con un virus come il Covid-19, la condivisione di spazi ristretti con persone delle quali non conosciamo stato di salute e abitudini è da evitare accuratamente.

Ma la prossima stagione? Si vedrà. Per il momento visto che tutto sommato di tempo per organizzare un gruppo fidato di naviganti ce n’è, meglio pensare di prenotare una barca tutta per voi.

Le vostre preferenze per una vacanza in barca da sogno

Raccontateci cosa vorreste fare la prossima estate, dove vorreste navigare e con che tipo di barca, diteci se siete capitani di lungo corso o marinai d’acqua dolce, cosa vi piace fare durante una vacanza in barca e cosa odiate cordialmente e noi troveremo la soluzione più adatta per ciascuno di voi.


    *dati Globesailor e SVN – Solo vela

    Print Friendly, PDF & Email