Vacanze in barca a vela, cosa mi metto?

Complice il lockdown e il desiderio di vita all’aria aperta, quest’anno avete finalmente organizzato le vostre prime vacanze in barca a vela e ora bisogna preparare i bagagli.

Della preparazione della sacca del velista e di cosa sia opportuno portare con sé in barca abbiamo già parlato diverse volte, ma visto che la data delle partenze si approssima sempre più, cerchiamo di fare ordine e fare una lista di capi di abbigliamento e oggetti variamente utili se non indispensabili.

La borsa del velista

Borsa, sì, borsa.
No, valigia non va bene, nemmeno trolley, men che meno rigido.
Sacca. Morbida, da ripiegare su sé stessa e far sparire in un gavone una volta vuotata.

Davvero, volete che il vostro Comandante inizia a volervi bene già dal momento in cui vi vede sul pontile, cercate di arrivare con una sacca morbida, passo elastico e sorriso stampato in faccia.

Per scendere a terra: la vostra borsetta preferita, bellissima la nuova collezione de Il Punto!, mentre per gli attracchi con il tender è sempre utile avere con sé una sacca impermeabile.

Per telefono e documenti, portatevi un’apposita custodia impermeabile e possibilmente galleggiante, vi assicuro che le costa italiane pullulano di telefonini aspiranti Cagnotto.

Ora vediamo che cosa è davvero importante avere con sé durante le vacanze in barca a vela

Le scarpe da vela

E le scarpe in genere. Un paio di scarpe da vela con la suola bianca, pulite, oppure delle sneaker, purché la suola di chiara.

Un paio di scarpe per scendere a terra e delle ciabatte in gomma per la doccia.

Fine. Tenete presente che passerete il 90% del vostro tempo a piedi scalzi, non avrete certo bisogno di una scarpiera piena.

La cerata

A seconda della zona e del periodo di navigazione scegliete una cerata di peso e caratteristiche diverse, ne trovate di ogni tipo e di ogni prezzo.

Ottime, come rapporto qualità prezzo, sono quelle di Helly Hansen, che vi dureranno una vita.

L’abbigliamento a bordo

Il costume, ovviamente, dei pantaloni corti con delle tasche che si possano chiudere per non sparpagliare di tutto in navigazione, qualche maglietta, un paio di pantaloni lunghi per le serate più fresche e un paio di felpe o golf.

I teli da mare: meglio quelli in microfibra, occupano poco spazio e asciugano rapidamente.

Non dimenticate anche una federa e il sacco a pelo o un sacco lenzuolo.

il beauty case

Qui si apre un mondo, e troverete diversi suggerimenti nella nostra sezione dedicata.

Non dimenticate in ogni caso uno shampoo doccia che possa essere usato anche con acqua di mare, creme solari adatte al vostro tipo di pelle e una crema antistaminica in caso di eritemi solari.

La vostra sacca è praticamente pronta, un suggerimento ulteriore è di restare il più possibile leggeri, non solo gli spazi in barca sono limitati, ma spesso è necessario raggiungere il punto di imbarco a piedi e con la sacca in spalla.

Infine, ringraziamo Massimo Panuccio e Sartoria Massimo per averci prestato l’immagine di uno dei suoi splendidi abiti.

Print Friendly, PDF & Email