Il fornetto con l’occhio e i suoi congiunti: torte e arrosti senza forno

Se durante la stagione fredda accendere il forno in barca è un piacere, in estate può diventare un incubo vero e proprio.

Ecco dunque il fornetto con occhio e altri “forni” da utilizzare sul direttamente sui fornelli.

Durante questa estate 2020, come già abbiamo avuto modo di ribadire, la barca andrà vissuta in maniera diversa rispetto agli anni passati.

Per godere di una vacanza in piena sicurezza, mantenendo il distanziamento previsto a causa del coronavirus, sarà necessario ridurre all’indispensabile gli sbarchi nei paesi, le colazioni al bar, gli aperitivi e le cene al ristorante.

Mangiare bene in barca

Vivere una settimana o più in barca senza fare ricorso (sempre) a scatolette, cibi conservati, biscotti, merendine confezionate e sostituitivi del pane non è impossibile, ma vi servirà un fornetto con l’occhio o uno dei suoi parenti stretti.

Certo, dovrete cucinare, ma anche questa è un’attività che fa parte della vita in barca e può essere divertente e di tante soddisfazioni.

Nella categoria Mangiare in barca di MaD Magazine troverete tanti suggerimenti e ricette per una vacanza davvero gustosa.

Il forno senza forno

Ovvero strumenti utili a sfornare di tutto, dal ciambellone per la colazione, all’arrosto con le patate, fino a fragranti pagnotte, senza usare il forno.

Il fornetto con l’occhio o fornetto Estense

Leggero, tipicamente in alluminio, e compatto, il fornetto con l’occhio permette di cucinare di tutto con rapidità e con risparmio energetico non indifferente.

Essendo compatto, infatti, non necessita di essere preriscaldato e per lo stesso motivo i consumi di gas saranno ridotti al minimo (elemento da non sottovalutare, in barca, in quanto si usano le bombole).

Il fornetto con l’occhio andrà montato: sulla base dovrete mettere il disco, quindi il supporto triangolare e sopra la prima teglia, a seguire inserite il supporto rettangolare e la seconda teglia e chiudete con il suo coperchio.

Questo fornetto vi consente di usare due teglie contemporaneamente, vantaggioso in termini di risparmio di tempo e spazi.

Potrete cucinare pesce, arrosti, verdure, patate al forno, torte dolci e torte salate, pane e focaccia.

In sostanza sarete autonomi dalla colazione alla cena, passando per l’aperitivo.

Il fornetto Versilia

Amatissimo dai golosi, il fornetto Versilia è l’ideale per preparare dolci e pane a forma di ciambella, ma ben si presta anche alla cottura di altre preparazioni.

Ancora più semplice del fornetto con l’occhio, non deve essere montato, ma solo posizionato sul suo spargifiamma.

Gli esperti ci dicono che il trucco per una buona cottura è di tenere la fiamma bassa e non aprire il coperchio fin quasi a fine cottura.

Il fornetto Versilia

La padella fornetto

Ecco un sistema ancora più semplice, forse meno versatile dei primi due, ma con degli indubbi vantaggi.

Si tratta in buona sostanza di una padella doppia, che potrete anche scomporre e usare singolarmente.

Perfetto per frittate, focacce e tutte quelle pietanze da girare senza correre il rischio di scottarsi o si sparpagliare tutto il contenuto in barca, non si sostituisce alla pentola a pressione, ma riesce a fare un lavoro similare.

Ne esistono di rettangolari, quadrati e rotondi, a voi la scelta a seconda delle pentole già presenti in barca.

padella fornetto

Dove acquistare i diversi modelli di fornetto?

La padella fornetto, data la grande varietà di modelli, si trova di numerose marche, cercate solo di prenderne una di qualità e adatta ai vostri scopi (anche alla misura degli stipetti in cui sono contenute pentole e stoviglie in barca) e possibilmente con il manico smontabile.

Il fornetto con l’occhio e il fornetto Versilia a detta dei puristi devono essere rigorosamente Agnelli, ne esistono di altre marche, ma – sempre i puristi – sostengono che non siano paragonabili in termini di qualità.


Print Friendly, PDF & Email

Immagini collegate: