The Flying Yacht

Un trimarano a vela che si trasforma in aereo, fantascienza?
No, the flying yacht è (quasi) realtà, ed è stato progettato dal designer francese Yelken Octuri.

Si presenta con il suo nome d’arte: Octuri. È un interior designer francese e lavora per un costruttore di aerei a Tolosa. Oltre a questo progetta luci, mobili, aeromobili futuribili e barche volanti.

Ogni progetto ha una storia, un committente e un costruttore, ovviamente tutti di fantasia, ma non possiamo escludere che in un prossimo futuro almeno uno dei mirabolanti progetti di flying yacht di Octuri trovino applicazione nella realtà.

Vi presentiamo alcuni dei suoi concept

The Flying Yacht

Seaplane

The Flying Yacht

The Flying Yacht di Octuri
  • Compagnia aerea: Masqat Airways
  • Tipo di aereo: Yacht a vela trasformabile in aereo 8P-sail-4M
  • Motori: quattro propulsori “Nissen & Brasseur” a doppia elica
  • Produttore: Aerocoché
  • Progettista: Yelken Octuri
Modalità barca:
  • Lunghezza: 46,2 metri
  • Larghezza: 27 metri
  • Rigging: 4 alberi
  • Altezza: 50,7 metri
  • Altezza degli alberi: 40,6 metri
  • Superficie delle vele: 1302 m² (superficie delle vele + alberi)
Modalità aereo:
  • Apertura alare: 90,4 metri
  • Altezza: 27,6 metri
  • Motori: “Nissen & Brasseur”
  • Potenza del motore: 4 x 5400 ch
  • Velocità massima: 390 km / h

Un aereo con quattro alberi o uno yacht degno dell’Olandese Volante?

Uno yacht a vela che può trasformarsi in un aereo grazie ai suoi quattro alberi mobili. Le vele vengono ritratte e i quattro alberi vengono abbassati per diventare ali.

Questo modello è stato prodotto nello stabilimento Aerocoché negli impianti per sport acquatici di Salles sur Cérou, nel dipartimento francese del Tarn.

È stato progettato per i principi Aziz, Dawood & Hashim, dirigenti della compagnia di trasporto aereo “Masqat Airways”, e consente loro di godersi la navigazione lungo la costa dell’Oman con i suoi 600 km nella versione in aereo.

Quattro propulsori a doppia elica “Nissen & Brasseur” si occupano della propulsione in modalità Plane.

La propulsione è fornita dalle vele dei quattro alberi in modalità Barca. La superficie delle vele è di 1.302 mq. Ogni albero può essere orientato individualmente attraverso un sistema a doppio jack che garantisce un posizionamento ottimale indipendentemente dalla direzione del vento.

Per trasformarsi in ali, gli alberi devono essere abbassati in posizione orizzontale. Le vele andranno quindi negli scomparti situati all’interno di ciascun albero. I quattro alberi sono sollevati e abbassati da sartie disposte su due alberi centrali.

Lo yacht ha due ponti principali, un mezzo ponte di poppa e un altro mezzo ponte di prua per l’abitacolo.

Uno yacht extra lusso

L’accesso all’interno della barca avviene attraverso due porte situate sopra i galleggianti di poppa.

Il ponte inferiore ospita una sala principale, una cucina, un bagno e un ripostiglio. Il piano della stanza principale è sopra il livello del mare, in modo che le finestre possano essere appena sopra la linea di galleggiamento della barca.

Le immagini della presentazione mostrano le varie aree della sala principale.

Il ponte superiore dispone di tre camere e un bagno.

Seaplane

Ovvero il piccolo aereo che si trasforma in barca a vela per quattro persone, un day cruiser volante, in sostanza

  • Tipo di aereo: S4-sail-6P
  • Produttore: Aerocoché
  • Motore: Recchia & Husser

Proprietario: comandante Silvan Mariachi

Progettista: Yelken Octuri

Modalità aereo:

Apertura alare: 37,7 metri
Lunghezza: 15,1 metri
Altezza: 5,90 metri
Autonomia: 450 km

Modalità barca:

Lunghezza: 18,5 metri
Altezza delle vele: 16,7 metri
Superficie velica: 118 m²


Il capitano Silvan Mariachi commissionò alla Aerocoché la costruzione di un idrovolante trasformabile in una barca a vela da 4 posti. Voleva poter veleggiare nella baia di Tablazo e lungo la costa venezuelana.

In modalità aereo, le ali sono posizionate orizzontalmente e si alzano quando si trasformano in vele. Le vele montate su giunti possono essere regolate a vari angoli di inclinazione per adattarsi al vento.

Le due eliche sono montate direttamente nella coda dell’aereo e la presa d’aria del motore si trova sopra l’abitacolo. Il tettuccio scorrevole consente di aprire completamente l’abitacolo. Due pannelli laterali possono anche ribaltarsi orizzontalmente e diventare due ponti.

La coda dell’aereo funge da timone in modalità Barca.

Copyright: tutte le immagini sono di esclusiva proprietà e pubblicate per gentile concessione di Octuri

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *