Uno splendido 54 piedi vi attende a Vulcano per godere dal primo all’ultimo istante del fascino delle isole Eolie in barca a vela.

Questo Garcia Malibu 54’ con scafo in alluminio è uno yacht a vela armatoriale di lusso, perfettamente attrezzato per le lunghe navigazioni e dotato di ogni comfort; imbarca al massimo 5 persone in due spaziose cabine.

L’ITINERARIO DI NAVIGAZIONE

Visitare tutte le Eolie in una settimana è faticoso, pertanto proponiamo due itinerari a vostro gradimento da adattare in ogni caso alle condizioni meteomarine.

​ITINERARIO 1

imbarco il sabato a Vulcano dalle ore 14 alle ore 16, poi Lipari, Salina, Panarea, Stromboli; sbarco a Vulcano il sabato mattina entro le ore 8.

ITINERARIO 2

imbarco il sabato a Vulcano dalle ore 14 alle ore 16, poi Lipari, Salina, Filicudi, Alicudi; sbarco a Vulcano il sabato mattina entro le ore 8.

ANCORAGGI NELLE ISOLE

Nelle pagine fotografiche illustro le mete più gettonate delle isole Eolie. Per chi desiderasse luoghi di pace, senza barche intorno, esistono molte altre rade dove goderci la pace fuori dal caos.

​NB: Per guardare le foto delle Eolie fate click sulla foto e scorrete manualmente.

COSTI

BARCA INTERA

Settimane del mese di luglio barca intera (max 5 persone) 5.000 €

Settimane del mese di agosto barca intera (max 5 persone) 6300 €

Alle quote di cui sopra vanno aggiunti 1.500€ da pagare in contanti all’atto dell’imbarco per le spese di bordo

NB: si specifica che i bambini inferiori ai 3 anni possono stare nel letto con i genitori e navigano gratis.

MESE DI LUGLIO IMBARCO A CABINA

CABINA ARMATORIALE: dispone di letto doppio, letto singolo, tende di privacy sui letti, ampi spazi, ampli armadi, bagno con doccia separata “en suite” € 3.000. (oltre 900 € pagati a bordo in contanti per le spese)

CABINA DOPPIA A POPPA: dispone di letto doppio, ampi armadi, bagno con doccia condivisi con l’equipaggio € 2.000 (oltre 600 € pagati a bordo in contanti per le spese)

MESE DI AGOSTO IMBARCO A CABINA 

CABINA ARMATORIALE: dispone di letto doppio, letto singolo, tende di privacy sui letti, ampi spazi, ampli armadi, bagno con doccia separata “en suite” € 3900. (+ 800 a bordo in contanti per le spese della barca)

CABINA DOPPIA A POPPA: dispone di letto doppio, ampi armadi, bagno con doccia condivisi con l’equipaggio € 2300 (+ 800 a bordo in contanti per le spese della barca) 

NB: si specifica che i bambini inferiori ai 3 anni possono stare nel letto con i genitori e navigano gratis.

​Possibile richiedere fattura.

COSA È COMPRESO NEL PREZZO

Skipper, cuoca, pulizia finale, lenzuola, asciugamani, tavola, gommone, pinne,maschere, attrezzatura da pesca, musica e varie amenità.

COSA È ESCLUSO DAL PREZZO

Cambusa, carburante, porti, boe

È possibile richiedere la “Formula Hotel” con 15€ a pasto a persona aggiuntivi, alcolici esclusi.

Verranno contabilizzate le ore motore fatte effettivamente per un costo di 5 €/ora.

Porti e boe  

Se all’arrivo desiderate rimanere a Vulcano la notte del sabato per visitare l’isola la domenica, dovete confermare la banchina al momento della prenotazione del viaggio. Si consiglia la prenotazione delle boe ad Alicudi e Stromboli per ragioni di sicurezza.

Costo giornaliero del porto a Vulcano circa 220€.

Costo giornaliero delle boe circa 80€.

EXTRA INCLUSI

Tavola, kajak, gommone con motore 10 HP, pinne e maschere, attrezzatura da pesca. 

SUGGERIMENTI

Non dimenticate che il mare è capriccioso; pertanto, in caso di maltempo, faremo quello che potremo. Alle Eolie il meteo, in estate, è sempre buono, ma se dovesse arrivare il maltempo, bisognerà scegliere con cura gli ancoraggi per metterci in sicurezza.

Ricordate di non trasportare i bagagli con i trolley, usate borse morbide e viaggiate leggeri, portate scarpe da ginnastica comode, magaria nche le scarpette morbide per camminare sugli scogli. Alle Eolie le occasioni mondane sono poche, al più una sera in discoteca, portate abiti leggeri e poche cose. Una felpa e una giacchetta nel caso ci fosse vento. Alle Eolie si vive in costume da bagno.

Il capitano, Claudio, ha lunga esperienza di navigazione in mediterraneo e in oceano, è MASTER OF YACHT OCEAN category COMMERCIAL, DAY AND NIGHT, NO LIMITS, 500 GT, Feliciana, esperta navigatrice e ottima cuoca si occuperà di tutta la gestione delle attività di bordo e dei pasti.

COVID

Green pass e tampone obbligatori. La barca è sanificata ad ogni cambio di equipaggio e trattata con Ozono.

LE ISOLE EOLIE

VULCANO

A Vulcano imbarcherete sulle banchine di Baia di Levante, proprio accanto al porto di attracco degli aliscafi. 

Il paese è vivace, ci sono bar e ristoranti. Il bar Remigio, sul porto, offre una ottima granita, suggerisco la granita al gelso con la panna (la panna è stupefacente)

Ci sono molti ristoranti di buon livello.

Potete fare i bagni sulfurei che hanno effetti benefici per la pelle ed i reumatismi, potete fare la passeggiata sulla vetta del vulcano (una ora di cammino senza difficoltà), ammirare il cratere, i soffioni sulfurei, un paesaggio mozzafiato con vista sulle isole vicine (da non perdere), potete fare il bagno sulla spiaggia nera con musica serale e cocktail. 

Da comprare, se si desidera un buon vino, lo Hierà, il vino rosso prodotto da Hauner con le uve dell’isola di Vulcano, di sapore particolare e fantastico.

In barca, possiamo visitare la grotta del Cavallo con le sue acque cristalline e le rocce rosse e nere di Vulcano.

Un giorno a Vulcano merita di essere trascorso.

LIPARI

Possiamo andare in rada davanti a Marina Piccola oppure sul molo di Marina Lunga. 

E’ la capitale delle Eolie, una cittadina ricca di storia con un centro storico interessante. Molti negozietti, artigiani, bar e ristoranti fra i viottoli; cittadina dalla vita, anche notturna, molto vivace. 

Le granite dei bar di Marina Piccola, i cannoli siciliano, il pane cunzatu! Spettacolo per il palato. 

Anche qui la passeggiata a terra va fatta. 

Le pomici

La vera spiaggia di Lipari la troviamo alle pomici. Qui c’erano le cave di pomice, ora chiuse perché questa attività creava problemi alla salute dei lavoratori. Diamo fondo all’ancora su pochi metri di fondale. La pomice ha creato un fondo bianco che rifrange la luce solare offrendo uno spettacolo di colori nell’acqua che vanno dal bianco al turchese al blu intenso. Un tuffo in mare e una serata alla fonda indimenticabili.

SALINA

Pollara

L’ancoraggio più bello di Salina è Pollara, il luogo dove nel film “Il postino” c’è la casa nella quale viveva Pablo Neruda e dove Troisi portava la posta. Vista dal mare, con le scalinate, le grotte dove i pescatori riparavano le barche dalle burrasche, gli scogli, i pesci e l’acqua cristallina è veramente spettacolare. 

Qui solo sosta in rada per il bagno.

PANAREA

E’ l’isola della mondanità delle Eolie. 

E’ possibile rimanere alla fonda o alla boa, meglio la boa.  Si scende a terra col tender.

Il paese offre negozi ricchi e molto belli, una passeggiata fra ville con giardini da urlo, la gita con l’auto elettrica o a piedi fino a Cala Junco, con la sua bella spiaggia ed il villaggio preistorico, ed ovviamente la discoteca per chi la desiderasse. Qui trovate il lusso, le boutiques, l’antiquariato e ovviamente bar, ristoranti e granite siciliane. Da non perdere! 

Cala junco

Ancoraggio di fronte alla spiaggia. Anche da qui è possibile visitare il villaggio preistorico andando a terra a nuoto e salendo sul piccolo promontorio dove si trova il sito archeologico. Vale comunque la pena di fare una bella nuotata con maschera e pinne nel mare davanti alla spiaggia, dove si possono vedere polpi, cernie e murene. Il paesaggio è meraviglioso. La pace, specialmente la sera quando tutti vanno a terra, è vera pace.

STROMBOLI

Meglio andare alla boa perché il fondo è insidioso. Qualche difficoltà a scendere a terra.

Il paese è carino; se volete si può organizzare una passeggiata sul vulcano con la guida, ma non è per tutti e occorrono le scarpe da montagna, ottime gambe ed una giornata a disposizione. 

La sciara

A Stromboli si va per vedere la sciara di fuoco, l’immensa colata lavica che dalla vetta del vulcano scende fino al mare. La notte ci si sposta dalla boa per andare sotto la sciara a vedere le eruzioni, pennacchi altissimi di lava incandescente che si alzano verso il cielo accompagnati dalle esplosioni. E’ uno spettacolo meraviglioso e impressionante. Irrinunciabile.

GINOSTRA

Non sempre è possibile dare fondo a davanti a Ginostra, ma se il tempo lo consente, una passeggiata va fatta. Il paesino sulle pendici del vulcano è inaccessibile da terra. Ha un piccolo approdo per i gozzetti dove entriamo con il tender per scendere a terra, visitare il piccolo centro ed assaporare una granita in piazza. Qui vivono poche persone abituate all’isolamento, infatti per lunghi periodi il villaggio è inaccessibile. Ci sono due alimentari, il bar, la posta e splendide case abitate da chi ama il rischio di vivere sotto le pendici del vulcano! Pochi anni fa il paesino è stato coperto di lava, e poi ripulito, ma la sua gente ama il vulcano.

FILICUDI

Mete possibili:

Filicudi porto con il bar della colazione: granita con brioche, passeggiata sul lungo mare e spiaggia di sassi

Pecorini a mare, bel villaggio dove si può passeggiare sul lungo mare e comperare il pesce.

La grotta del bue marino e “la canna” scoglio nel blu, dove fare un bagno ristoratore fra i pesci variopinti.

ALICUDI

E’ la più lontana delle Eolie. Non ci sono strade, soltanto scale che vanno dal porto alla vetta. Un’isola che prima dell’ultima guerra ospitava 2000 persone, vigne, colture di capperi, una industria che esportava nel mondo. Ora vivono sull’isola un centinaio di persone ma le case sono state recuperate al turismo e sono bellissime.

Il porto

Al porto trovate il bar per assaporare una fantastica granita con la panna e la brioche, un negozio di alimentari, la stazione dei muli che caricano le merci ed i bagagli per portarli sulla montagna, alle case! Un’ambiente unico come unico è l’aperitivo al porto la sera dove incontrate il villaggio intero. 

Se volete una cena eoliana prenotiamo da Rosina e cenate su un terrazzo dal quale vedete l’infinito. Rosina è l’ultima produttrice di vino di Alicudi: gustarlo e comprarlo è un’esperienza mitica! Le vigne sono sul monte e quando si lavora in vigna si rimane lassù, perduti nel cielo.

La salita in vetta

Chi ha buone gambe può salire alla vetta o ai piani, vedere le case sparpagliate sulla montagna, arrivare alla chiesa alta con i suoi pozzi e alle colture ancora più in alto. La vetta è a 4 ore di cammino faticosissimo, ma vi potete fermare alla chiesa o ai piani. Una passeggiata unica! Ci sono ancora case senza acqua e senza luce dove alcune famiglie vivono permanentemente guardano il mare. Il panorama mozza il fiato!

Bazzina

Sotto una caduta della montagna, collegata al paese da un sentiero, troviamo Bazzina, piccolo borgo privo di approdi. Qualche bellissima casa posata su di una spianata microscopica, dietro le case i muretti a secco che creano i piani dove gli antichi abitanti coltivavano viti e capperi. In un mondo a sé, un altro micro mondo. La vedremo dal mare! Chi vi abita è abituato a viaggiare a dorso di mulo!

Ad Alicudi è prudente stare alla boa perché il fondale è profondo e l’ancoraggio difficile.Se non troveremo la boa staremo alla fonda.

La barca

Un Garcia Malibù 54 con scafo in alluminio e deriva a scomparsa integrale.

È un luxury yacht perfettamente attrezzato per la navigazione in terre remote ed era stata costruita per Antonio Gades, celebre ballerino di flamenco.

Esterni:

Il pozzetto: le sedute ospitano 8 persone comode e il tavolo 6 persone. Il tavolo esce dal pagliolo, scompare in navigazione. C’è un tavolino piccolo utilizzato anche in navigazione per i bicchieri, gli aperitivi. Il pozzetto è molti ampio e non ci sono mai problemi di mobilità per gli ospiti. Il punto di comando è isolato e lo skipper ha tutto rinviato accanto al timone e non si muove mai. 

La spiaggia di poppa è dotata di scaletta per il bagno e di doccia calda e fredda, sempre a volontà.. 

La coperta: a prua ha un ampio spazio prendisole

Interni

Luar 040 è stato arredato dalla falegnameria Rameaux. L’arredatore degli yachts in alluminio di lusso, dai legni alle finiture, la dimensione degli armadi, tutto è particolare. 

Il quadrato è molto ampio, (25 mq di superficie) Tavolo da 8 posti con divani veri. Per scendere dal pozzetto ci sono 3 gradini. Lo spazio tra la discesa e il tavolo è grande. In quadrato c’è la libreria, l’impianto stereo. 

La cucina è come a casa, di solito ci lavoriamo in 2. La cucina è attrezzata con forno, microonde, macchina del pane (lo facciamo la notte per averlo caldo la mattina) frigo, freezer, stoviglie in vetro.

Cabina di prua: letto matrimoniale, letto singolo (divano), protetti da tende per la privacy, ampi spazi e armadi. 

Bagno “en suite” con enorme doccia per 2 persone con la seduta.

Cabina di poppa matrimoniale con seduta doppio armadio e cassetti.

Il bagno di poppa è comodo e serve le due cabine di poppa, ospiti e equipaggio.

Varie; le cabine hanno tutte la presa 220 volts sempre attiva per pc e cellulari. Le cabine hanno impianto stereo indipendente, luci per la lettura.

Il Garcia Malibu 54 è la barca perfetta per i grandi viaggi, navigando al freddo ed al caldo. Lo scafo in alluminio è strutturato per rompere i ghiacci ed appoggiarsi sul fondo nella marea calante rimanendo in equilibrio. L’opera morta e la coperta sono completamente isolate per una perfetta tenuta termica al freddo, ma anche al calore. Ampi osteriggi consentono una perfetta ventilazione degli interni offrendo luce e confort.

E’ un “deriveur integrale” ha un pescaggio minimo di m. 1,25 che consente di navigare in sicurezza, di andare fino a terra.

In caso di urto violento in navigazione la deriva strappa le cime di regolazione e rientra nello scafo senza danni e rischi di affondamento.

La barca sbanda poco anche di bolina e nelle andature portanti la deriva, retratta, consente una navigazione estremamente confortevole anche con mare molto formato.

Nella burrasca la prua non si inabissa mai, la barca mantiene il passo e non teme nulla. Le manovre sono semplici e a portata di mano del timoniere.

Può essere condotta in solitario senza fatica. Tutte le attrezzature sono superdimensionate e robustissime.

Elettricità

N°2 batterie 24 volts da,240A, n°4 batterie 12 volts da 240 A batteria motore 200A, inverter 24/220 da 4KW, pannelli fotovoltaici, generatore eolico superwind, generatore diesel Koeler 8 KW, desalinizzatore Sea recovery 130lt/h, riscaldamento ad acqua in ogni cabina eberspaker, acqua calda da boiler elettrico e motore, serbatoio acque nere 80l.

Serbatoi

Gasolio lt 1400, acqua lt 1400, desalinizzatore Sea recovery 130lt/h, una riserva inesauribile.

Elettronica

Strumentazione Raymarine, stazione del vento ripetitore esterno e interno, pilota automatico con comando esterno e interno, computer di bordo con programmi di navigazionezione, radar, Ricevitore DSC ICOM Radio trasmittente ricevente sui canali marini di emergenza GMDSS , Radio VHF icom, EPIRB (Emergency Position Indicating Radio Beacon)

Ricetrasmettitore SSB ICOM IC-7200 – 100W.  Adattato all’uso nelle frequenze marine, Radio Modem DRAGON-DR7400 con Pactor 4, interfaccia USB, Kit Wi. Boat con involucro da esterni IP66 in ABS. Modem 3G per UNA SIM e accesso wifi alta potenza, WLAN, 1 porta LAN 100M. Alimentazione 12V? 24V. 2 antenne 3G, 2 antenne wifi, Router – access point wireless con 1 porta WAN, 3 porte LAN 100M, alimentazione 12V? 24V, cavi e accessori

Trasponder AIS Classe B mod. EM-Track-B100 con antenna GPS dedicata, passafilo, uscita NMEA2000- 0183, Iridium 9555-9575, EXTREME con Antenna marina esterna, stereo in quadrato, pozzetto e nelle cabine.

Attrezzatura di coperta

Albero SPAR CRAFT 21m con scaletta di salita fino alla testa, boma con lazy bag, Paterazzo idraulico e freno per boma, Randa su carrelli full batten, Genoa avvolgibile, Trinchetta avvolgibile, Gennaker con rollatore, 2 winch andersen elettici dn 62 per i fiocchi, winch elettrico dn 45 per drizza randa e varie manovre. 6 winch manuali dn 45 per l2 altre manovre, attrezzatura spinnaker, tutte le manovre sono rinviate in pozzetto, pulpiti di lavoro all’albero, verricello ancora lofrans 1200w, 1 ancora mantus da 105lb (39,19kg), 1 ancora delta da 110lb (41,06kg), 1 ancora di poppa 30kg  Catena e cime a volontà,  tender 2,8 m con fuoribordo 10 hp.

Amenità: Paddle, Kajak, gommone con motore 10 hp, pinne maschere, attrezzatura da pesca. 

Le foto della barca

Richiedi disponibilità

    Print Friendly, PDF & Email