Sua maestà: la pentola a pressione. Ricette per tutti i gusti

La regina delle pentole, quanto meno in barca, è sicuramente lei: la pentola a pressione. Cuoce rapidamente, è chiusa ermeticamente e non si rovescia spargendo il prezioso e rovente contenuto sul cuoco o in giro per la barca.

Punto primo: qualità

Come scegliere la pentola più adatta alla barca? La prima cosa da tenere presente è che deve essere un prodotto di qualità. In barca gli oggetti, complici umidità e salsedine, si rovinano più rapidamente, meglio spendere qualcosa in più ora che rischiare.

Controllate periodicamente valvole, guarnizioni e tutto il sistema di chiusura, fate, insomma, una bella revisione della pentola a pressione.

Le dimensioni: dipendono da quante persone dovrete nutrire, ma anche dallo spazio in barca. Prendete le misure degli spazi a disposizione prima di dover trovare soluzioni creative per riporre la pentola.

Punto secondo: l’acquisto della pentola a pressione

Di seguito alcuni modelli a nostro parere piuttosto validi

Lagostina, un grande classico.
Questa, decisamente più moderna di quella che soggiorna nella mia cucina di casa, ha un sistema di apertura/chiusura senza sforzo e con una sola mano; timer intelligente: si attiva automaticamente quando la pentola va in pressione e avvisa con un effetto sonoro al termine della cottura; cestello cuocivapore e ricettario inclusi; valvola a scarico di vapore verticale e controllato
Contiene fino a 6 l, diametro 22 cm
Prezzo (in questo momento): euro 109, clicca per maggiori dettagli

lagostina pentola a pressione barca a vela mure a dritta
Sempre di Lagostina, in versione più ridotta e con interno antiaderente in titanio. Sistema di apertura/chiusura senza sforzo e con una sola mano; valvola a scarico di vapore verticale e controllato
Contiene fino a 5 l, diametro 24 cm
Prezzo (in questo momento): euro 99, clicca per maggiori dettagli


pentola a pressione amazon
Piccola ed economica, costa meno di 40 euro ed è in acciaio inox, il cestello è incluso e si può regolare su 2 pressioni di cottura: 50 kPa (cottura delicata) e 90 kPa (cottura rapida).
Ha indicatore di livello dell’acqua per un adeguato riempimento; manici ben saldi in bachelite; funzionamento silenzioso, è utilizzabile su qualsiasi fonte di calore, compresi i piani cottura a induzione, a fiamma diretta e in ceramica
Capacità: 4 l; diametro: 22 cm
Per maggiori informazioni segui il link

Ai fornelli

Completato l’acquisto siamo pronti a metterci ai fornelli. L’intento, in questa sede, è quello di raccogliere una serie di ricette di manicaretti da preparare esclusivamente con la pentola a pressione (e al massimo un pentolino aggiuntivo), di quelle per cui prepari tutti gli ingredienti, metti tutto insieme nel pentolone, chiudi, metti il timer e torni quanto suona. Fine. O giù di lì.

Le ricette con la pentola a pressione

la pasta: amatriciana in pentola a pressione

Proposta qualche tempo fa da Davide Scabin pluripremiato chef del ristorante Combal.Zero di Rivoli (TO), è in effetti una ricetta veloce e ha il vantaggio di utilizzare solo ed esclusivamente una pentola.

Amatriciana in pentola a pressione di Davide Scabin

Amatriciana in pentola a pressione di Davide Scabin

  • 500 g di rigatoni
  • 500 g di pomodori pelati frullati
  • 500 g di acqua
  • 5 g di sale
  • 1 pizzico di peperoncino
  • Vino bianco
  • 150 g di guanciale tagliato a fettine sottili
  • 80 g di pecorino

Inserite tutti gli ingredienti (tranne il pecorino) a crudo all’interno della pentola a pressione. Mettete sul fuoco e contate 12 minuti, indipendentemente da quando la pentola inizia a fischiare. Fate uscire il vapore, aprite la pentola e mantecate con il pecorino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *